5.jpg
 
 

Uno dei fini perseguiti dalla Ustanova »Fundacija Poti miru v Posočju« (L'istituzione »Fondazione Le vie della pace dell’Alto Isonzo«) è anche la conservazione ed il restauro del patrimonio culturale del fronte isontino. A tal fine la Fondazione sta restaurando i singoli monumenti ed i segni commemorativi di allora nell’ambito dei musei all’aperto ed anche al di là degli stessi. In quest’attività collabora con l’Istituto per la Salvaguardia del Patrimonio culturale (ZVKD) e con i restauratori ed i funzionari di conservatoria.

Monumenti commemorativi restaurati dalla Fondazione in collaborazione con l’Istituto ZVKD:

Avanti
1.jpg

Cappella militare italiana di Planica

Località: si trova sul lato meridionale della sella tra Pleče (1299 m) e Planica (1376 m). La via d’accesso più facile parte da malga Kuhinja al di sopra dell’abitato di Krn.

Descrizione: »Consolatrix.Afflictorum - Consolatrice degli afflitti«: questa è la scritta posta sopra l’ingresso della cappella militare italiana costruita durante la prima guerra mondiale. I più importanti interventi di restauro furono compiuti già negli anni 1993 – 1996. La Fondazione si è incaricata di sanare i danni provocati dal terremoto del 1998.

Anno del restauro:
1993

Avanti ->
 
 
 
 
   
             
   
     
 
  La pagina internet è allestita con il contributo finanziario dell'Unione Europea. Il contenuto di questo documento è sotto l'assoluta responsabilità dell'istituzione »Fondazione Le vie della pace dell'Alto Isonzo« e in nessun caso può essere considerato come posizione ufficiale dell'Unione Europea.